La località di Cave del Predil, un tempo chiamata Raibl, posta a 900 m. s.l.m e a pochi chilometri a sud di Tarvisio, è nata in relazione alla presenza di un ricco giacimento di zinco, ben visibile sulla parete del monte Re, dove è evidente il grande scavo del cantiere estrattivo.

Benché in contrasto con le bellezze naturali di questi luoghi, il grigiore che avvolge il nucleo urbano sembra aver permesso di conservarne intatte la storia e la struttura, offrendo tra i vari elementi una contrapposizione che consente di esaltarne le rispettive caratteristiche, come ad esempio la natura e la tecnologia.

Il polo museale di Cave consente la visita a tre importanti strutture: il Museo Storico Militare delle Alpi Giulie, nel quale sono conservate testimonianze delle campagne napoleoniche antiasburgiche, della I e II Guerra Mondiale; il Parco internazionale geominerario (PIG), creato in seguito all’interruzione dell’attività estrattiva della miniera per permetterne la fruizione da parte del pubblico; il museo della tradizione mineraria, Miniera Lab. Quest’ultimo aperto recentemente affianca l’esperienza della visita alla miniera con un percorso documentario (foto d’epoca e carte storiche) consentendo al visitatore di cogliere appieno la storia e gli usi degli abitanti di Cave e di tutti coloro che lavorarono presso la miniera di Raibl.

Per informazioni e prenotazioni si consiglia di contattare la biglietteria al 3455341267 – 3467674714.

Nuovo sito per il Polo Museale di Cave del Predil

Ecco il link del nuovo sito: www.polomusealecave.coop

Leggi l'articolo...


In Auto
da Tarvisio percorrendo la SS n. 54 in direzione del Passo del Predil; da Chiusaforte (uscita autostrada Amaro), superando la località di Sella Nevea verso il Passo del Predil; da Cividale attraverso la Slovenia: supe- rando Kobarid e Bovec in direzione del Passo del Predil.

orari
Orario Biglietteria: Estivo (dal 1 maggio al 30 settembre) aperto 9.30 – 13.00 e 14.30 -18.00 tutti i giorni feriali e festivi; Orario Invernale (dal 1 Ottobre al 30 Aprile) 10.30 -12.30 e 14.30-17.30 aperto tutti i giorni festivi, sabato e domenica, dal 26/12 al 6/01, durante la settimana di Pasqua e su prenotazione